Max Raabe & Palast Orchester (Foto: Olaf Heine)
  • November 26, 2019, 20:30-22:30
  • Kursaal, Freiheitstr. 35, 39012 Meran

Max Raabe & Palast Orchester

26.11.2019 Kursaal Merano
inizio ore 20.30

Prevendita:

  • In tutte le librerie Athesia
  • Merano: Non Stop Music
  • Bolzano: Bazar
  • Trento: Centro S. Chiara, Radio Dolomiti, APT, Promoevent
  • Rovereto: Diapason Musicpoint
  • Online-Ticket: www.ticketone.it;

 

La dance band berlinese col suo stile retrò, che fa sembrare nuovi i brani classici e rende nostalgici quelli appena usciti, accompagna l’inconfondibile voce del suo carismatico leader, Max Raabe con lo stile impeccabile del suono e la perfezione della messa in scena, che riproducono fedelmente lo charme delle orchestrine da ballo che furoreggiavano negli anni ’20 e ’30, al di qua ed al di là del l’Atlantico.

Quindici anni di lavoro, e uno spot fortunato (l’ironica interpretazione di Sex Bomb), hanno portato alla ribalta la bravura e la professionalità del gruppo tedesco che propone, aggiornato con ironia, lo spirito del cabaret che rivisita le canzonette fra le due guerre: quel repertorio grottesco, espressionista e noir che definisce un momento ballabile e inquietante del Novecento. Il suono della band è perfetto: levigato e compiaciuto, evidentemente a metà strada fra operetta, cabaret e jazz.

In Italia la Palast Orchester ha debuttato nel gennaio del 2003 a Perugia, suscitando immediatamente un grande interesse da parte della stampa, delle radio e delle televisioni: in breve tempo non si contano le apparizioni su MTV, Rai, La7, Canale 5; Rai Radio3 registra e trasmette più volte i loro concerti e Rai3 registra il concerto al Teatro Olimpico di Roma nel maggio del 2004.

Dal 2003 ad oggi Max Raabe e la sua orchestra sono tornati più volte in Italia, ospiti di sale e stagioni concertistiche prestigiose proponendo una divertentissima serata con musiche tedesche, americane e italiane degli anni ’20 e ’30, evergreen come Night and Day e Happy Days, foxtrot come Salomé, nel cui ritornello é riconoscibile l’italianissima Abat-jour, con una puntata fino ai giorni nostri e alle cover della musica pop.

Leave us a Comment

Your email is never published nor shared. Required fields are marked (Required)